Sommario

L'Oculus del Pantheon di Roma

Cos'è l'Oculus del Pantheon?

L'Oculus del Pantheon rappresenta una delle peculiarità del famigerato tempio romano dedicato alle stette divinità planetarie. Situato centralmente nella cupola del Pantheon, questo "occhio" si è guadagnato a ragione questo nome per il suo significato latino. Con un'ampiezza di oltre 7,5 m, costituisce l'unica fonte di luce naturale del Pantheon e per molti è sacro in quanto potrebbe anche fungere da meridiana. Durante le giornate di sole, i fasci di luce vengono proiettati attraverso l'oculo e sul pavimento della rotonda. Inoltre, due volte all'anno, durante gli equinozi di primavera e d'autunno, una luce ancora più intensa appare attraverso questo varco, offrendo ai visitatori un'esperienza di grande suggestione.

Qual è il significato dell'Oculus?

Rome Pantheon Oculus

Significato simbolico

L'Oculus ha un significato simbolico profondamente radicato nelle credenze e nelle pratiche degli antichi romani. Fungendo da "finestra sul cielo", rappresenta un collegamento tra il regno celeste e quello terreno. L'Oculus serviva a svelare il cielo attraverso un ampio varco al centro della cupola, generando una senso di apertura del tempio verso il cielo e di chiusura enigmatica.

Rome Pantheon Oculus

Una funzione pratica

Oltre al suo significato simbolico, l'Oculus svolge anche una funzione pratica. La sua struttura aperta permette alla luce naturale di penetrare all'interno e illuminare lo spazio, creando così uno effetto visivo. Inoltre, l'Oculus funge da sistema di aerazione, consentendo all'aria di circolare all'interno del Pantheon e mantenere un ambiente confortevole.

Stile architettonico del Pantheon

Rome Pantheon Oculus

Un'apertura di forma circolare

L'Oculus è un'apertura perfettamente circolare posta nella parte superiore della cupola. La sua forma circolare consente una distribuzione uniforme delle sollecitazioni e del peso su tutta la cupola, garantendo stabilità e durata.

Rome Pantheon Oculus

Proporzioni armoniose

Il diametro di circa 8,8 metri è stato scelto con precisione per creare nel tempio uno spazio visivo armonico.

Rome Pantheon Oculus

Genialità ingegneristica

Il ricorso al calcestruzzo, le "cassette" a gradini intorno all'apertura e la cupola che si assottiglia gradualmente verso la sommità sono tutti esempi della genialità ingegneristica che ha portato alla creazione dell'Oculus.

Rome Pantheon Oculus

Integrazione con la cupola

L'Oculus è parte integrante della struttura della cupola. La sua posizione al punto culminante della cupola e il suo rapporto con il resto della struttura del tempio esemplificano la perfetta integrazione dell'Oculus nel progetto architettonico del Pantheon nel suo insieme.

La struttura del Pantheon di Roma

Rome Pantheon Oculus

L'Oculus è posizionato esattamente al centro della cupola con un'apertura larga 44,4 metri, che il doppio scopo di far penetrare la luce e mantenere un contatto con il cielo.

Per garantire la stabilità e il sostegno di una struttura così massiccia, i bordi sono composti da pesanti blocchi di pietra che li rendono spessi circa sette metri. In prossimità dell'Oculus, la cupola è straordinariamente sottile, con solo 1,2 metri di spessore a sostegno di questa impressionante realizzazione, grazie agli ingegnosi accorgimenti adottati da Adriano, come l'utilizzo di pomice per la costruzione in prossimità dell'Oculus anziché di pietre più pesanti provenienti da cave più basse e lontane da Roma, evitando inoltre il trasporto di materiali più ingombranti su lunghe distanze.

Chi ha progettato l'Oculus?

Rome Pantheon Oculus

L'Oculus e il cambiare delle stagioni

Un aspetto suggestivo dell'Oculus è il suo rapporto con l'alternarsi delle stagioni. L'angolazione della luce solare che entra attraverso l'Oculus cambia durante l'anno, dando vita a forme ed effetti sorprendenti all'interno del Pantheon. Questo fenomeno naturale aggiunge un elemento di dinamismo allo spazio, conquistando di continuo i visitatori.




Biglietti per il Pantheon di Roma e tour

Tour guidato del Pantheon romano con accesso Salta la Coda
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
45 min
Tour guidato
Altri dettagli
a partire da
25,50 €
Biglietti Salta la Coda per il Pantheon con audio-guida opzionale
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
- 1 h 30 min
Audio-guida
Altri dettagli
a partire da
13 €
Combo: Tour di Roma in autobus Hop-on Hop-off + Biglietti Salta la Coda per il Pantheon
Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
24 h
Audio-guida
Altri dettagli
a partire da
42,03 €
Tour guidato del Pantheon con video multimediale
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
1 h - 1 h 30 min
Tour guidato
Altri dettagli
a partire da
25 €

Domande frequenti sull'Oculus del Pantheon di Roma

Cos'è l'Oculus del Pantheon di Roma?

L'Oculus è un'ampia apertura di forma circolare al punto culminante della cupola del Pantheon di Roma. Costituisce la fonte primaria di luce naturale e fornisce l'aerazione dello spazio interno.

Qual è la funzione dell'Oculus nel Pantheon?

L'Oculus ha uno scopo sia funzionale che simbolico. Funzionalmente, permette alla luce di entrare nel Pantheon, creando un gioco unico di luci e ombre all'interno dell'edificio. Agisce anche come sistema di areazione, permettendo all'aria di circolare all'interno dell'edificio.

Che ampiezza ha l'Oculus del Pantheon?

L'Oculus ha un diametro di circa 8,2 metri. È una delle più grandi aperture verso l'esterno al mondo e rimane la più grande cupola in cemento non armato.

Perché i romani hanno incluso l'Oculus nel progetto del Pantheon?

L'inclusione dell'Oculus è stata una notevole conquista architettonica dei romani. Non solo permetteva alla luce naturale di illuminare l'interno del Pantheon, ma dimostrava anche le loro avanzate competenze ingegneristiche e la loro comprensione della stabilità strutturale.

Qual è il significato della luce che entra attraverso l'Oculus?

La luce del sole che entra attraverso l'Oculus ha un significato simbolico e spirituale. Crea un collegamento tra il cielo e l'interno del Pantheon, contribuendo alla sua atmosfera spirituale e suggestiva.

L'Oculus modifica l'atmosfera interna del Pantheon nel corso della giornata??

Sì, il moto della terra intorno al sole genera dinamismo della luce che filtra attraverso l'Oculus si muova e si sposti, creando motivi e atmosfere diverse all'interno del Pantheon. Questo effetto di illuminazione dinamica contribuisce ad arricchire l'esperienza complessiva dei visitatori.

 La pioggia può entrare attraverso l'Oculus?

L'Oculus è progettato con una leggera pendenza e un sistema di drenaggio centrale, che consente all'acqua piovana di defluire. Sebbene la pioggia possa penetrare in caso di forti acquazzoni, il sistema di drenaggio previene efficacemente gli allagamenti e garantisce l'integrità dell'edificio.

I visitatori posso vedere il cielo attraverso l'Oculus?

Sì, quando all'interno del Pantheon i visitatori possono vedere il cielo attraverso l'Oculus. L'apertura offre una vista senza ostacoli, creando un collegamento diretto con il regno celeste.

Esistono effetti o eventi particolari che interessano l'Oculus del Pantheon?

Nel corso dell'anno, la posizione della terra rispetto al sole cambia, dando luogo a diversi effetti di luce all'interno del Pantheon. A seconda dell'ora del giorno e della stagione, i visitatori possono vedere fasci di luce spettacolari, fasci di luce solare o illuminazioni eteree.

È possibile fotografare l'Oculus all'interno del Pantheon?

All'interno del Pantheon è consentito fotografare, anche per catturare immagini dell'Oculus. Tuttavia, l'uso di flash o treppiedi può essere limitato per evitare di disturbare gli altri visitatori o danneggiare la struttura.

Qual è il momento migliore per visitare l'Oculus?

L'Oculus del Pantheon di Roma emana un fascino particolare in determinate condizioni atmosferiche. Il momento migliore per cogliere la bellezza dell'Oculus è nei giorni di sole. Nelle giornate soleggiate e limpide, la luce naturale entra attraverso l'apertura circolare, creando un effetto suggestivo e brillante all'interno del Pantheon.